Attività      Foto     MP3

Il laboratorio di formazione professionale “I Fiati del Conservatorio di Cagliari” nasce nel corso dell'A.A. 1999-2000 su iniziativa del Conservatorio Statale di Musica del capoluogo sardo ed in sintonia con le nuove direttive ministeriali che, sulla base della attuale riforma scolastica, pongono l'alta formazione artistica in una nuova luce.
Coordinato dal M° Alessandro Bombonati, titolare presso lo stesso Conservatorio della classe di Musica di insieme per strumenti a fiato, il laboratorio è indirizzato agli allievi diplomandi e neo diplomati del “Palestrina” e si prefigge l'obiettivo di esplorare il repertorio per grandi complessi cameristici di fiati ponendosi, nel contempo, come punto di riferimento ed elemento di stimolo extrascolastico per gli allievi degli ultimi corsi.
I partecipanti alle produzioni sono di volta in volta selezionati sulla base delle singole competenze tecniche e musicali dimostrate durante l'iter scolastico e le uscite concertistiche sono vagliate in termini di ufficialità nel tentativo di spostare il rapporto istituzione-allievo dal piano strettamente didattico a quello della realtà professionale. Il lavoro preparatorio è quindi sempre finalizzato alla formazione di complessi cameristici rappresentativi della qualità raggiunta dai partecipanti in un'ottica di promozione delle attività istituzionali sul territorio e di divulgazione della musica classica.
L'esordio delle attività concertistiche, avvenuto nel gennaio del 2000 presso i locali dello stesso Conservatorio di Cagliari, ha determinato tra i sostenitori dell'iniziativa una ferma convinzione sulla validità di questa operazione didattico-professionale e sulle potenzialità di questa compagine che vedono come rappresentativa di una realtà musicale, quella del “Palestrina”,viva e consolidata.
Dall'anno della sua costituzione i complessi nati dal laboratorio hanno partecipato alle Serate mozartiane di Cagliari, alla rassegna Collegium Karalitanum e suonato in occasione della festa della Polizia di Nuoro attivando contemporaneamente, in coproduzione con l'Ente Lirico di Cagliari, varie collaborazioni con istituzioni scolastiche del territorio regionale sardo allo scopo di promuovere la musica classica tra i più giovani.
Hanno inoltre preso parte al festival musicale “Musica in aulis 2003” di Bolzano nella rassegna "Saranno famosi" a fianco di alcune tra le più accreditate accademie internazionali tra le quali The Korean National University of Arts di Seoul, l'Accademia Fryederyk Chopin di Varsavia e l'Accademia G.Mahler di Bolzano.
Nel corso del 2005 il laboratorio ha prodotto un CD dedicato a Respighi e Strawinskij incidendo la Suite della Tabacchiera, l'Histoire du Soldat e l'incompiuto quintetto in sol minore del sinfonista italiano.

M° Alessandro Bombonati


Musica in aulis