Mobilità studenti

Studio

Gli studenti iscritti al Conservatorio (triennio; biennio; ultimi 2 anni del tradizionale) possono realizzare periodi di studio presso le istituzioni partner per un periodo variabile tra 2 e 12 mesi per ogni ciclo di studio (tradizionale, triennio, biennio). Il periodo di studio all’estero deve costituire parte integrante del programma di studio dell’Istituto di appartenenza.

Il bando di mobilità per studio del nostro Conservatorio è di solito disponibile da dicembre a gennaio di ogni anno per partecipare durante l'anno accademico successivo, sia al primo che al secondo semestre. Le istituzioni partner valutano le richieste di ammissione tra marzo e maggio, e alcune anche a novembre per ciò che riguarda il solo secondo semestre. In caso di finanziamenti residui, sarà possibile predisporre anche un bando a settembre per le ammissioni al secondo semestre. Alcune istituzioni però non partecipano a questa seconda tranche e selezionano gli studenti sia per il primo che per il secondo semestre solo in concomitanza con il primo bando (dicembre).

Traineeship (tirocinio)

Le mobilità per tirocinio possono avere una durata tra 2 e 12 mesi per ciclo di studio e prevedono la possibilità di usufruirne anche dopo la conclusione degli studi, a patto che la domanda di tirocinio venga fatta prima della laurea/diploma e che si concluda l’esperienza entro un anno dalla fine del ciclo di studi. Il bando traineeship è un bando aperto, senza scadenza perchè non necessariamente legato alle date dell'organizzazione accademica. Alcune istituzioni hanno delle scadenze, altre accettano application durante tutto l'anno. Può essere svolto presso istituzioni e scuole di ogni ordine e grado, aziende, teatri, orchestre. L'aspirante tirocinante deve individuare autonomamente la sede del tirocinio e comunicarla all'Ufficio Relazioni Internazionali per poter svolgere la parte burocratica e amministrativa.

Alloggio

L’Istituto ospitante e quello di provenienza offrono solitamente consulenza per il reperimento di un alloggio allo studente Erasmus. E’ comunque demandato al singolo studente l’impegno di reperire la sistemazione a lui più congeniale prima della partenza.

Se lo studente delega l’Istituzione ospitante a reperirgli e/o prenotargli un alloggio, lo stesso studente dovrà ritenersi vincolato ad occupare l’alloggio riservatogli; in caso di rifiuto o di recesso dagli impegni assunti, sarà tenuto a corrispondere all’Istituto ospitante, o al proprietario dei locali prenotati, le penali eventualmente previste.

Condotta dello studente

Lo studente in soggiorno di studio all’estero è tenuto a comportarsi in maniera ineccepibile; risponderà comunque personalmente e direttamente per danni a persone o cose dallo stesso causati.

Ove il Conservatorio di Cagliari dovesse risultare in qualche modo chiamato in causa per il rimborso di danni cagionati dallo studente o per la copertura di debiti dallo stesso lasciati insoluti, si rivarrà sulla borsa di studio spettante allo studente coinvolto.

Assicurazione

La Tessera Sanitaria Nazionale di ciascuno studente garantisce l’assistenza sanitaria di base all’interno dei Paesi Membri aderenti. Ogni studente è invitato a verificare la validità della propria tessera e a portarla con sè durante la mobilità..

Preparazione linguistica

Lo studente deve avere acquisito una conoscenza sufficiente della lingua estera prima della partenza (principalmente la lingua Inglese, oppure la lingua del paese dell’Istituto ospitante) e potrà frequentare corsi di lingua eventualmente attivati presso l’Istituto ospitante. Il nuovo programma Erasmus+ pone l’accento sull’importanza della adeguata conoscenza della lingua in cui si svolgeranno gli studi. Per gli studenti in partenza è previsto: una verifica online del livello di conoscenza della lingua prima della partenza; l’obbligo (dal livello A1 al B2) di seguire un corso on-line offerto gratuitamente dalla Unione Europea durante la permanenza; l’obbligo di effettuare un test linguistico finale per verificare le competenze linguistiche acquisite.

Durata del soggiorno all’estero

Lo studente è tenuto ad effettuare per intero il soggiorno all’estero, come concordato tra l’Istituto di provenienza e l’Istituto ospitante. Ove intenda rientrare anticipatamente, e quindi interrompere il periodo di soggiorno concordato con la Direzione, dovrà darne immediata comunicazione, in forma scritta, all’Ufficio Erasmus del Conservatorio e, qualora abbia già riscosso la borsa di studio, dovrà restituirne tutto l’importo se il periodo di permanenza all’estero non abbia ricoperto la durata minima prescritta di 2 mesi sia per studio che per tirocinio.

Alcune precisazioni

L’Istituto ospitante non può applicare tasse universitarie di alcun genere, poiché lo studente le ha già versate presso l’Istituto di provenienza; possono al massimo essere richiesti modesti contributi per spese di assicurazione o per l’utilizzo di alcuni servizi o materiali (Tessera associazione studenti, fotocopie, prodotti di laboratorio, ecc.), a parità di condizioni con gli studenti locali. Lo studente può usufruire dei servizi messi a disposizione dall’Istituto di destinazione (biblioteche, sale multimediali, mense, servizi di tutoraggio, ecc.);

Lo studente in uscita continua a percepire integralmente le eventuali provvidenze a lui riconosciute presso l’Istituto di provenienza (es. borse di studio, sussidi, ecc.);

 

CONVALIDA DEL PERIODO DI STUDI: ESAMI E CREDITI

Al rientro dal periodo di studio all’estero, gli studenti riceveranno dall'Ufficio Relazioni Internazionali la traduzione del ToR (Trascript of Records) emesso dall'istituzione estera, con la dicitura in italiano del titolo degli esami sostenuti, il numero dei crediti attribuiti all'estero e la conversione dei voti in trentesimi. La richiesta di convalida degli esami e il riconoscimento crediti dovrà essere fatto dagli studenti compilando il Modello C , uno per ogni esame da convalidare, allegando il ToR tradotto. Si consiglia di inserire anche il programma dell’esame sostenuto nel modello C per fornire quanti più dati possibili al Dipartimento che effettuerà la convalida. Tutta la documentazione deve essere consegnata all'Ufficio Erasmus che si occuperà delle comunicazioni con la segreteria didattica e con i docenti.

N.B. Per quanto non sia parte della procedura formale, raccomandiamo agli studenti di parlare personalmente con i docenti responsabili degli esami di cui si chiede la convalida. Si avrà così modo di spiegare meglio il programma svolto e il processo di convalida sarà più scorrevole. Alcuni docenti potrebbero chiedere di sostenere un esame integrativo per coprire parte del programma non svolto (soprattutto laddove l'esame sostenuto sia semestrale all'estero mentre a Cagliari sia annuale).

Osservazioni sui crediti attribuiti all'estero e relativa convalida a Cagliari

Le istituzioni estere organizzano l'anno accademico in due semestri, suddividendo quindi gli insegnamenti in due parti sia per mole di lavoro che per crediti. Qualora uno studente frequentasse  all'estero un solo semestre, i crediti per le materie seguite all'estero saranno convalidati a Cagliari con la metà dei crediti annuali previsti dal nostro piano di studi.

Es. se musica da camera annuale a Cagliari dà 6 crediti per 30 ore di lezione, la frequenza di un semestre all'estero darà diritto a 3 crediti.

Unica eccezione potrebbe essere la frequenza, in un solo semestre all'estero, di un numero di ore pari o simile a quello previsto dal piano di studi di Cagliari per l'intero anno accademico.

Es. in un solo semestre vengono seguite 30 ore di lezione di musica da camera all'estero, in questo caso è possibile la convalida dell'intero esame.

Ai fini di ottenere il numero di ore di frequenza corrispondenti all'impegno di un intero anno accademico, gli studenti che partono per un solo semestre, sono obbligati a frequentare le lezioni calendarizzate a Cagliari per le materie che seguiranno all'estero sia prima della loro partenza che al loro rientro.

es 1. Uno studente parte per il primo semestre a settembre/ottobre e rientra a gennaio/febbraio: al suo rientro è tenuto a frequentare le ore ancora calendarizzate per le materie che ha frequentato per un solo semestre all'estero. Questo si applica per tutte le materie. Solo d'accordo con l'Ufficio Erasmus e il docente/dipartimento è possibile accettare una soluzione diversa che non deve essere mai frutto dell'iniziativa del solo studente.

es. 2. Uno studente parte per il secondo semestre a gennaio/febbraio e rientra a giugno/luglio: prima della partenza è tenuto a frequentare le ore calendarizzate per le materie che frequenterà per un solo semestre all'estero ed è tenuto a seguirle anche al proprio rientro qualora fossero ancora calendarizzate. Questo si applica per tutte le materie. Solo d' accordo con l'Ufficio Erasmus e il docente/dipartimento è possibile accettare una soluzione diversa che non deve essere mai frutto dell'iniziativa del solo studente.

Non è possibile la validazione di un esame semestrale sostenuto all'estero con un esame annuale a Cagliari salvo le condizioni di corrispondenza di ore di lezione e carico di lavoro (entità del programma svolto, non esatta corrispondenza). Per la materia principale non è mai possibile validare come annuale un esame sostenuto all'estero come semestrale.

Ecco una casistica dettagliata per il riconoscimento degli studi svolti all'estero durante un intero anno accademico, in base agli esami ed al lavoro svolti:

  • Lo svolgimento di attività formativa comprendente il superamento di un esame inserito nel piano di studio dello studente, comporta il riconoscimento dell'esame con relativa votazione e crediti;

  • Lo svolgimento di attività formativa comprendente il superamento di un esame non inserito nel piano di studio dello studente, comporta il riconoscimento dell'esame quale disciplina a scelta dello studente con relativa votazione e con i crediti previsti per quest’ultima;

  • Lo svolgimento di attività formativa senza esame, relativa a disciplina presente nel piano di studio dello studente, comporta il riconoscimento di crediti mediante parziale adeguamento del programma d'esame, che lo studente sosterrà presso il Conservatorio di Cagliari, che tenga conto del programma didattico svolto all'estero e documentato con apposito attestato.

  • Lo svolgimento di attività formativa senza esame, relativa a disciplina non presente nel piano di studio dello studente purché concordata tra i coordinatori degli agreement, comporta il riconoscimento di crediti nelle “attività formative esterne” ove previste nei piani di studio di ciascuna Scuola.

  • Lo svolgimento di attività formativa con o senza esame che comporta all’estero solo la valutazione di idoneità (pass or fail) relativa a disciplina che, invece, nel piano di studio italiano dello studente è presente CON ESAME e relativo voto, comporta il riconoscimento (totale o parziale) dei crediti; la votazione verrà rilasciata dal Consiglio di Corso, eventualmente in seguito a prova di esame integrativa stabilita in base al programma di studio svolto all’estero o assegnando il voto secondo la media pesata degli altri esami del piano di studi dello studente, già sostenuti.

  • La convalida dei voti avviene attraverso il sistema ECTS, creato per dare alle Università europee un criterio unificato di valutazione dei risultati accademici. Ogni paese mantiene il proprio sistema di valutazione tradizionale ma crea anche delle tabelle di conversione dei voti tra i due sistemi. In Italia i voti vanno dal 18/30 a 30/30 mentre il sistema ECTS va da F ad A.

    SISTEMA VOTAZIONE IN ITALIA

    EUROPEAN CREDIT TRANSFER SYSTEM

    30/30 and 30/30 e lode

    A

    27/30 – 29/30

    B

    24/30 – 26/30

    C

    21/30 – 23/30

    D

    18/30 – 20/30

    E

    Fail

    F

 

Data di ultima modifica: 21/10/2021


Documenti allegati
Scadenze e codici 21ott21.pdf Scadenze e info partner 21/10/2021 (392.55 KB)
GRADUATORIA BORSE DI MOBILITA AA 21-22 prot.pdf Graduatoria borse 21-22 (995.77 KB)
Lista partner 14ott2021.pdf Lista partner 21-22 19/10/2021 (493 KB)